INIZIATIVA MONETA INTERA SVIZZERA: Comunicati stampa -

Comunicati stampa

Bern – Vollgeld-Aktivisten haben heute auf dem Bundesplatz “Abstimmungsbüechli” geschreddert. Sie protestieren damit gegen die irreführende Informationspolitik des Bundesrates zur Vollgeld-Initiative. Das Stimmvolk könne sich mit dem Propagandamaterial des "Abstimmungsbüechlis" nicht korrekt über den Inhalt der Vorlage informieren. Laut den Initianten beinhalten die Erläuterungen des Bundesrats 20 Fehler, Auslassungen und Unterstellungen. Eine Privatperson hat derweil eine Beschwerde eingereicht, die aktuell beim Bundesgericht hängig ist.

Leggi tutto

Svizzera – Tra il 2007 e il 2015 le banche svizzere hanno accumulato profitti ingiustificati per 34,8 miliardi di franchi dall’emissione di moneta scritturale (denaro elettronico sui nostri conti). Questa è la conclusione di uno studio pubblicato nel 2017 dalla New Economics Foundation e dalla Copenhagen Business School. Se fosse stata la Banca nazionale svizzera a creare quel denaro, tutti quei miliardi sarebbero stati distribuiti alla collettività.

Leggi tutto

Recours porté devant le Tribunal fédéral

Suisse - Le recourant Michael Derrer a transmis au Tribunal fédéral son recours contre la communication publique des autorités fédérales au sujet de l’initiative Monnaie pleine. Les trois contestations les plus importantes sont : une fausse allégation, une omission et une insinuation par le livret de vote fédéral.

Leggi tutto

In Svizzera, la maggioranza desidera che il denaro sia creato dalla Banca nazionale

 

Svizzera - Il sondaggio della SRG/SSR pubblicato oggi rivela che il 59% degli intervistati auspica che solo la Banca nazionale crei il denaro svizzero. Il 62% ritiene inoltre che la creazione privata di denaro da parte delle banche commerciali comporti il rischio di bolle. Il fatto che solo il 35% sia favorevole all'iniziativa Moneta intera dimostra che il contenuto dell'iniziativa non è ancora ben chiaro. L'iniziativa Moneta intera mira a porre fine alla creazione di denaro da parte delle banche commerciali private: solo la Banca nazionale deve poter creare franchi svizzeri. In Ticino e Svizzera romanda una relativa maggioranza si è espressa a favore dell'iniziativa Moneta intera.

Leggi tutto

Zürich - Heute Abend hält Nationalbankpräsident Thomas Jordan einen Vortrag mit dem Titel “Darum schadet Vollgeld der Schweiz”. Die Initianten befürchten, dass Jordan wiederholt Fehlinformationen über Vollgeld verbreiten wird. Aufgrund der bisherigen Kommunikation der Nationalbank wurde Beschwerde eingereicht.

Leggi tutto

Vollgeld-AktivistInnen verteilen falsche 20er-Noten

 

Schweiz - "Falschgeld" (#FakeMoney) für die Schweizer Bevölkerung: Diesen Donnerstag, 3. Mai 2018, verteilen Vollgeld-AktivistInnen ab 6.30 Uhr den Pendlerinnen und Pendlern massenweise falsche 20er-Noten. Mit dem "Falschgeld" weisen die Vollgeld-Initianten darauf hin, dass das Geld auf den Konten der Schweizer Geschäftsbanken keine echten Schweizer Franken der Nationalbank sind. Es sind nur unsichere "Zahlungsversprechen" an die Kunden.

Leggi tutto

Berna - La Banca nazionale svizzera è stata fondata nel 1907 in seguito a una votazione popolare: il suo compito era creare franchi svizzeri. Oggi la Banca nazionale ha dimenticato il suo scopo originario e sostiene la privatizzazione del denaro svizzero da parte di banche commerciali private. Durante l'odierna Assemblea generale della BNS, gli attivisti di Moneta intera hanno ricordato alla Banca nazionale i motivi della sua fondazione.

Leggi tutto

Berna – Questo giovedì pomeriggio il comitato per il No si pronuncerà sull'iniziativa Moneta intera. I promotori dell'iniziativa Moneta intera temono che gli oppositori facciano affermazioni infondate. Di conseguenza gli iniziativisti confutano in anticipo le critiche più importanti. Gli iniziativisti sono inoltre allibiti dall'annuncio del Comitato per il No secondo cui, se sarà adottata l'iniziativa Moneta intera, in Parlamento loro vorranno limitare l'indipendenza della Banca nazionale violando in questo modo la Costituzione federale.

Leggi tutto

Aarau – Il docente universitario, imprenditore e giudice distrettuale Michael Derrer, ha inoltrato un ricorso al Consiglio di Stato del Canton Argovia concernente la disinformazione sull'iniziativa Moneta intera. Il ricorso è diretto contro la Banca nazionale svizzera, la Conferenza dei direttori cantonali delle finanze e il Consiglio federale. L'oggetto è la comunicazione, generalmente non obiettiva e non veritiera delle autorità in merito alla votazione del 10 giugno.

Leggi tutto

Il libretto delle spiegazioni diventa "libretto delle omissioni"

Dopo che i promotori dell'iniziativa Moneta intera hanno deciso di valutare l'opportunità di avviare una causa legale contro l'Amministrazione federale, anche il libretto delle spiegazioni della Confederazione, già accessibile online, sta causando seri problemi. In esso il Consiglio federale traccia un quadro distorto dell'iniziativa e la sua argomentazione confonde anziché informare i votanti. In tal modo il Consiglio federale viola il principio secondo cui la Confederazione deve garantire completezza, obiettività e trasparenza nell'informazione e non deve fare propaganda. Anche in questo caso i promotori stanno valutando l'opportunità di avviare una causa legale.

Leggi tutto