Vigilanza bancaria internazionale: denaro sui conti svizzeri insicuro!

Il Basel Committee on Banking Supervision avverte

 

Svizzera – Ciò su cui da tempo i promotori dell’iniziativa Moneta intera attirano l’attenzione è ora confermato dalle massime autorità: secondo un resoconto del Basel Committee on Banking Supervision la garanzia dei depositi per conti bancari svizzeri non è assicurata. Tra l'altro viene criticato il massimale di soli CHF 6 miliardi.

Già da tempo i promotori dell’iniziativa Moneta intera suonano l'allarme sul fatto che il massimale di CHF 6 miliardi per la garanzia dei depositi è troppo basso. In caso di crisi finanziaria dovrebbero essere assicurati centinaia di miliardi di franchi – i 6 miliardi di depositi di garanzia assicurano quindi solo circa 1-2% dei depositi complessivi. Perciò in una grande crisi la garanzia dei depositi è insufficiente per pagare a tutti i clienti il loro denaro. Questo punto di vista è condiviso dal Basel Committee on Banking Supervision, che ha appena pubblicato uno studio sulla sicurezza delle banche svizzere.

Insicuro in situazione precaria.
I supervisori bancari internazionali sottolineano che i clienti delle banche non possono essere sicuri che in caso di crisi il loro denaro sia coperto dalla regolamentazione della garanzia dei depositi e temono inoltre che il massimale di CHF 6 miliardi complessivi per tutto il sistema bancario svizzero renda i depositi su banche svizzere insicuri in caso di crisi: “Considering these characteristics, the Assessment Team believes that there remain concerns about the definition of coverage of the deposit insurance scheme, both from a depositor’s perspective (uncertainty about actual level of coverage) but also from a bank’s perspective (it is not certain that a bank has recourse to the entire CHF 6 billion Regulatory Consistency Assessment Programme – Switzerland 13 amount, as other banks may also have claims).”

Il problema nasce dal denaro bancario.
Un avere su un conto bancario non è un mezzo legale di pagamento, bensì solo una „promessa“ autoprodotta da parte della banca al pagamento di contanti in caso di necessità. Per cui oggigiorno sui conti bancari non vi sono franchi svizzeri. Questi averi elettronici nel frattempo rappresentano circa il 90% del denaro in circolazione e ciò rende necessaria la garanzia dei depositi.

Denaro sicuro grazie alla moneta intera.
L’iniziativa Moneta intera vuole che in futuro solo la Banca nazionale possa emettere franchi elettronici. A quel punto le banche private non potranno più creare denaro proprio – come non possono farlo tutte le altre imprese ed i privati. Il denaro elettronico sui conti bancari diventa in tal modo un mezzo legale di pagamento come le banconote e le monete. Esso è a disposizione del cliente in ogni momento, anche se una banca dovesse trovarsi in difficoltà e persino se dovesse fallire. La garanzia sui depositi per i conti correnti diventerebbe obsoleta, rispettivamente potrebbe essere utilizzata per i conti a risparmio.

Ulteriori informazioni:
 

ordinare la newsletter «Iniziativa moneta intera»

Newsletter bestellen (IT)

Newsletter-Abo (IT)